Ottimizzazione energetica tramite il trattamento dell’acqua

Per le strutture ricettive

La nostra proposta è destinata a tutte le aziende che, per l’attività svolta, utilizzano un’ingente quantità di acqua potabile sia essa fredda che, in special modo, calda e che sono sensibili allo spreco di risorse naturali oltre che economiche.

Quanto vi proponiamo è un sistema innovativo, denominato NoName, atto ad eliminare le cause che generano depositi e incrostazioni all’interno dei circuiti idraulici.

La caratteristica dell’acqua che determina la durezza è data dal contenuto in essa di ioni calcio e magnesio; essa viene misurata in gradi francesi (°f) ed esprime il valore di 10mg per grado.

Scioglie il calcare e ne previene la nuova formazione

I sali minerali, presenti nell’acqua sotto forma ionica, sono molteplici, e quelli poco solubili sono i principali responsabili delle incrostazioni all’interno dei circuiti; uno di questi è il carbonato di calcio, il famigerato calcare. La formazione di questo composto è correlata alla durezza dell’acqua e a due equilibri presenti nella soluzione acquosa; quello tra bicarbonato e carbonato e quello tra anidride carbonica disciolta e gassosa. In particolare un aumento di temperatura dell’acqua causa uno spostamento dell’equilibrio verso la formazione dell’anidride carbonica gassosa che influisce sull’altro equilibrio citato, aumentando la concentrazione di carbonato che, reagendo con il catione calcio, forma il precipitato di cui sopra.

Facile da installare, facile da usare

1

Un sistema brevettato che utilizza un gas di qualità alimentare, pertanto non nocivo né pericoloso.

2

Installazione veloce, anche in piccoli spazio o all'aperto

3

Nessuna parte meccanica, non utilizza energia elettrica e non richiede manutenzione

4

Assistenza tecnica 24h

Per limitare il depositarsi del carbonato di calcio, all’interno dei circuiti idraulici e relativi utilizzatori, l’unica soluzione era quella di utilizzare il cosiddetto addolcitore. Il metodo, in questi casi, consiste nel fare passare l’acqua attraversando un filtro a resine ricco di ioni di sodio, ricavati da una soluzione satura (salamoia) di sale da cucina (cloruro di sodio), in questa fase vengono ceduti ioni sodio (Na+) alla soluzione che vanno a sostituirsi a quelli ci calcio e magnesio.

Questo tipo di apparecchiatura presenta diverse limitazioni:

  • Non è da considerarsi un dispositivo ecologico in quanto, come vedremo in seguito, consuma una notevole quantità d’acqua durante la fase di ricarica o rigenerazione;
  • Le resine vanno periodicamente rigenerate: durante tale processo la soluzione di salamoia viene fatta affluire all’interno del filtro, lavando così le resine in un vero e proprio bagno di ioni di sodio, che andranno a sostituirsi a quelli di calcio e magnesio accumulatisi; il refluo di rigenerazione, contenente gli ioni di calcio e magnesio sottratti, viene convogliato allo scarico; questo vale circa il 30% dell’acqua trattata. Per fare un esempio, un addolcitore consuma mediamente per la rigenerazione 10/15 litri di acqua e 0,15 kg di sale per litro di resina contenuta, la rigenerazione viene effettuata in funzione del valore in °f rilevato all’uscita, ed in ogni caso entro e non oltre i 4 giorni, nel rispetto delle norme igienico sanitarie;
  • Il trattamento non può essere finalizzato all’eliminazione totale degli ioni magnesio e calcio contenuti nell’acqua. Di fatto l’acqua in uscita da ogni addolcitore assume un valore di 0 °f e viene successivamente miscelata con acqua non trattata, tramite una valvola miscelatrice, a valori compresi tra i 12/15 °f, onde evitare fenomeni di corrosione ed in ottemperanza con le norme vigenti in materia che limitano il contenuto in sodio a 200 mg/l. Pertanto le quantità di calcio e magnesio, che mediamente si hanno in acqua addolcita, sono di 120/150 mg/l, più che sufficienti, specie nei circuiti di acqua calda, per la formazione di incrostazioni.

Il sistema NoName consiste nell’iniettare all’interno del circuito idrico di adduzione, a valle del gruppo di pressurizzazione, una miscela di gas inerti biologici ed ecologici in grado di apportare all’acqua le seguenti peculiarità:

  • cambia la capacità di solubilizzazione dell’acqua, in quanto scioglie, quindi solubilizza, i depositi formati all’interno delle condutture e relativi utilizzatori composti da sali poco solubili quali quelli del calcio e gli ossidi ferrosi;
  • mantiene invariato l’equilibrio tra carbonati e bicarbonati anche alle alte temperature (produttori di vapore) evitando la formazione di carbonato di calcio.

I vantaggi che apporta tale sistema sono i seguenti

  • Risparmio di risorsa idrica del 30% se in uso un addolcitore;
  • Ottimizzazione energetica per la produzione di acqua calda sanitaria; a tal proposito vale la pena ricordare che 0,35 mm di incrostazione di calcare nei gruppi termici causa un aumento nel consumo di combustibile pari al 5,40%;
  • Massiccia riduzione dei costi inerenti manutenzione degli impianti idrici e relativi utilizzatori;
  • Rende efficiente il sistema di igienizzazione dell’acqua, specie se quello adottato è a dosaggio di ipoclorito, in quanto le condutture pulite fanno si che il dosaggio consentito rimanga invariato fino al punto di erogazione, pertanto il prodotto rimane efficace nella sua azione antibatterica;
  • Riduce il rischio della legionella e della proliferazione batterica in quanto elimina il biofilm, presente all’interno dei circuiti, e ne evita la formazione. Il biofilm è uno strato di microorganismi che si forma sulle superfici a contatto con acqua. L’incorporazione degli agenti patogeni, tipo la legionella, nei biofilm protegge questi dall’azione dei disinfettanti utilizzati tipo l’ipoclorito di sodio, in quanto non li rende direttamente esposti all’azione che li inibirebbe;
  • Riduce il consumo di detersivi; in modo massiccio quelli anticalcare;
  • Riduce i tempi di riassetto camera, specie per quanto riguarda la pulizia dei locali wc;
  • Riduce i costi di manutenzione negli utilizzatori di cucina, cuoci pasta, forni a convezione, lavastoviglie ecc..

Se sei interessato, puoi contattarci e potrai ottenere, fornendo alcuni dati, un’analisi dettagliata costi/benefici.